more
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    "Utilizzando questo sito, accetti che noi e i nostri partner si possa impostare dei cookie per personalizzare i contenuti.

    View e-Privacy Directive Documents

PDF Stampa E-mail
  La Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo di Sezze a Santiago di Compostela

La Sacra
Rappresentazione
della Passione di Cristo di Sezze a Santiago di Compostela, in Spagna, uno dei santuari più importanti e visitati della cristianità. L’iniziativa, dal grande valore culturale e sociale, assume una valenza ancor più rilevante poiché è inserita nell’ambito delle manifestazioni culturali previste per il Giubileo di San Giacomo, che ricade appunto nell’anno in corso. Le tradizioni e la cultura di questa manifestazione unica e di grande suggestione saranno rappresentate dal 12 al 15 marzo nella città dedicata a San Giacomo.
In particolare, la Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo di Sezze sfilerà nella piazza principale di Santiago di Compostela, con i suoi quadri più caratteristici, la sera di sabato 13 marzo, con inizio alle ore 21,00.
L’esperienza di Santiago di Compostela si inserisce nel più ampio progetto culturale già iniziato con
la Via Francigena, promosso dalla Regione Lazio e dalla Compagnia dei Lepini.
Proprio l’ente regionale ha indicato nella Passione di Sezze l’evento di eccellenza che può rappresentare la cultura storica e religiosa della Regione a livello internazionale.
Il senso popolare della Passione di Cristo di Sezze, una delle più importanti ed originali manifestazioni del genere non solo in Italia ma anche in Europa, è dato dalla partecipazione alla Rappresentazione da parte di persone del popolo, figure di attori non professionisti che da decenni si cimentano in una esperienza artistica che è nel cuore stesso della cultura e della tradizione dei setini.
Per  questa occasione l’Associazione della Passione di Cristo di Sezze sta compiendo un grande sforzo organizzativo, coordinato dal presidente Elio Magagnoli, a cui partecipa l’intero direttivo e tutti i collaboratori, mentre la parte artistica è curata dal regista Piero Formicuccia.